Senza offesa, io odio esprimermi

di Francesco Ronzoni

A lungo volli

che i miei sghembi versi

m’aiutassero un poco

ad intender la vita.

Ragionai molto e tanto scrissi. Vuoto:

non fu mai altra

la risposta al mio cieco domandare.

Ché non si quadra un cerchio

senza l’irrazionale. E di ragione

io di sola ragione

son capace di vivere. E la lingua

mia muore in gola. È secca, è cruda, è rozza

oggi di nuovo.

E scrivere m’illude. Già. M’illude

che esistano per me delle parole,

fors’anche piene,

e forti abbastanza

da dir ch’io sia davvero.

Però io già me ne convinsi a tempo,

sebben lo scordi presto,

di quanto la poesia

per me non valga nulla quando è mia.

Allora taccio

e il mio silenzio non vale di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...