Prospettive – Eroi

Medusa

di Beatrice Marconi

Lingue gentili mi sfiorano i lobi ma resto immobile. Arriva. Basterà chiudere gli occhi, ancora una volta: fingere di essere altrove, finché non sarà finita, finché non avrà finito. Trattengo il respiro nel mio giaciglio sull’erba. Arriva. Sussurri lievi nei padiglioni di carne rosea, lievi i suoi passi. Arriva. Non so più chi stia arrivando, il dio che mi ha guardata per tutto il tempo o l’eroe che non mi guarderà? Nelle narici un odore nuovo e conosciuto: eccitazione, ma anche paura. La sua? La mia? Arriva. Urla sibilate mi avvisano dello scudo lucente, dell’elmo che rende invisibili, della lama ricurva. Arriva. E pensare che il mio nome significa “protettrice”, io che non ho mai protetto me stessa: non dagli dei, non dall’eroe che mi ammazzerà nella convinzione che io stia dormendo. Arriva. Vi prego, dei, fate che almeno non mi tocchi. Arriva. Il suo respiro è controllato sotto l’elmo, mentre l’ultimo sibilo che rimane è quello della lama del falcetto.

Il Minotauro

di Susanna Finazzi

Teseo somigliava a tutti gli altri, capelli sciolti, piedi nudi ed espressione terrorizzata. Ma lui aveva un coltello, un pugnale lungo poco più di una mano che nascondeva sotto il chitone. Non ero abituato ad essere ingannato dai miei occhi e ho creduto che avrei avuto la meglio come sempre. In fondo le mie corna erano larghe quanto le sue braccia e le mie braccia quanto il tronco di un piccolo ulivo. Mi sono lanciato a testa bassa per afferrarlo e lui non si è mosso. Non ci ho trovato niente di strano, spesso anche gli altri rimanevano paralizzati dalla paura. Ma Teseo non era come gli altri, lui era quello che chiamano eroe e gli eroi, adesso lo so, non perdono mai. Si è spostato all’ultimo istante: con un unico movimento ha evitato il mio abbraccio e ha estratto il pugnale. Non sapevo cosa fosse un coltello finché Teseo non me l’ha affondato nel collo, veloce e preciso, proprio nel punto in cui sgorga più sangue. Mentre cadevo ho pensato “Quest’uomo ha il Fato dalla sua”, ma poi ho visto il filo che teneva nella mano sinistra. Altro che Fato, la fortuna di Teseo aveva il nome di mia sorella. Bell’eroe il tuo, Arianna, che ti ha ingannata e abbandonata su un’isola qualunque. Bell’eroe il vostro, giovani e fanciulle di Atene che ho ucciso in tutti questi anni. Perché non vi ha salvati quando venivate spinti nel labirinto come sacrifici?

Io sono l’unico a sapere il motivo: la verità è che finché non ha estratto quel pugnale Teseo era solo un uomo qualunque. Gli eroi, si sa, nascono quando ammazzano il loro primo mostro.

Polifemo

di Rosamarina Maggioni

“Sono Ulisse di Itaca, non dimenticarlo mai!”

Ulisse, ecco il nome di colui che mi ha ingannato, colui che mi ha tolto la vista, che ha dilaniato il mio unico e bellissimo occhio. Non dimenticherò il tuo nome. Ti chiamano Eroe ma io so ciò che sei: un ingannatore, un opportunista, un ladro. Nascondi la tua vera e lurida natura dietro ad un mantello rosso da vincitore, ti fai elogiare dalle canzoni degli aedi, ma i guerrieri del passato si vergognano di te. Le guerre si vincono con la spada, il sangue e il sudore, non sei degno della tua Terra! Hai osato entrare nella mia dimora, hai rubato il mio cibo e mi hai ferito. Dovresti bruciare nell’Ade per l’eternità! Il cavallo di legno ti avrà anche fatto vincere la guerra di Troia, ma questa volta nessuno dei tuoi stratagemmi ti permetterà di tornare dalla tua amata moglie Penelope e da tuo figlio Telemaco. Invocherò su di te l’ira di mio padre Poseidone, la tua nave verrà sbattuta fra le onde che ti porteranno il più lontano possibile dalla tua casa. Farò in modo che ti venga tolto ciò che ti rende più felice, così come tu mi hai tolto la vista. Ricordati il mio nome Ulisse di Itaca, perché sarò la tua rovina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...