Navigator dell’oceano

di Francesco Ronzoni

Eri un grande esplorator, o bambino,

quando vagavi senza alcuna meta,

curioso di svelar mare e pineta

a tutti gli uomini al tavolino;

raccontavi un’eternità segreta

nascosta all’ombra d’un antico pino

la qual si celava al millantatore,

per esser vista sol dal viaggiatore.

Allor tu cavalcasti onde propizie,

ti lanciasti nell’oceano aperto

per sentir d’alba e tramonto il concerto,

e ascoltando il vento portar notizie

conoscesti un isolotto deserto,

dove non giungevano mai blandizie

di gioviali delfini e dolci mante,

che pian ti portaron fino a levante.

Pagaiavi sulla barchetta a remi

ed increspavi quel limpido specchio

quando posi la bottiglia nel secchio

iniziando a raccogliere quei semi

d’una cultura incivile parecchio,

la qual rovinò molti ecosistemi

dando plastica a mangiare ai pesci

e poi facendo bravamente il nesci.

Uno ad uno, tu, coglievi i rifiuti

colmando pian piano uno dei sacchetti,

e finisti col riempirlo di oggetti;

caricati a bordo anche gli sperduti,

t’avviasti al porto osservando i merletti

delle onde come schiumosi velluti,

mentre balene scortavan il passo

e a lato un marlin volteggiava basso.

Ed ora, ben cresciuto, ancora salpi

verso l’isola ch’ogni dì riduci

con l’aiuto del faro e di sue luci,

percorrendo in lungo, dall’Ande all’Alpi;

pezzo dopo pezzo, a terra conduci,

recidendo dal monte i tuoi scalpi,

e grazie a te risplende il gran mistero

del bacino blu ch’è tuo battistero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...