Prospettive – Bufale

Libero

di Lorenzo Caldirola

Oh no, si è sciolto l’iceberg che affondò il Titanic! Che notizia incredibile… Ma non fatemi ridere.

Guardiamo in faccia la realtà, era un pezzo di ghiaccio e il ghiaccio si scioglie, è una questione di chimica. Non serve essere dei professoroni per sapere che sarebbe successo prima o poi, succede quando voglio bermi una coca cola fresca in estate e dopo dieci minuti me la ritrovo tutta annacquata e succederà anche a un iceberg dopo un centinaio di anni di onorato servizio.

E poi gli sta pure bene. Non mi risulta che gli iceberg abbiano fatto mai nulla di buono per noi, anzi in particolare questo ha fatto più vittime del nazismo; era l’ora che arrivasse la sua fine, stappo uno spumante in onore dei caduti.

Eh ma il surriscaldamento globale e i poveri orsi polari e gne gne! Sapete cosa vi dico, ben venga questa buffonata del surriscaldamento globale. Mi spiace davvero che siano solo un ammasso di cialtronerie inventate dalle lobby perché se si potesse davvero innalzare a proprio piacimento la temperatura globale avremmo solo vantaggi dallo scioglimento delle calotte polari. Meno iceberg pericolosi, apertura di nuove rotte commerciali, nuovi mari per la pesca, possibilità di estrarre petrolio dagli immensi giacimenti polari senza tutti i rischi attualmente correlati alla pratica e soprattutto un intero continente vuoto e da colonizzare ricco di risorse e senza guerre dove possiamo finalmente mandare gli immigrati che ci stanno sempre col fiato sul collo. Dopotutto questi qua vogliono andare sempre più a Nord, che andassero a fare compagnia a Babbo Natale.

Non so come la vedete voi ma per me è una win-win, quindi ti prego santa trinità Soros-Rotschild-Morgan o come si fa chiamare Dio adesso smettila di fare il braccino corto, alza un po’ questo termostato e regalaci un pianeta migliore.

Nature Photonics

di Francesco Marinoni

In data 26/06/2019, i rilevamenti acquoanalitici nel nord dell’Atlantico hanno confermato la fusione dell’intera massa di ghiaccio errante nota ai più per essere stata la causa dell’affondamento della nave Titanic. Grazie a un sofisticato sistema di datazione sviluppato dai ricercatori della Ohio Wesleyan University di Delaware (OH), basato sulla spettrofotometria di retrodonazione del rutenio 106[1], gli scienziati hanno constatato che la fase solida occupa ormai meno dello 0.000001 % del volume iniziale ed è pertanto da considerarsi completamente sciolta.

L’iceberg era costantemente monitorato da una nanosonda nucleare alimentata al plasma poiché al suo interno sopravviveva, in un delicato ecosistema, l’ultimo esemplare registrato del batterio Tricliniumbacter faecium, ritenuto un elemento fondamentale per la catalisi eterogenea dell’isomerizzazione del tetraidrossicliclopropano[2], un’importante reazione che, secondo gli studi del California Institute of Technology di Pasadena (CA), sarebbe alla base dell’autosostentamento delle principali specie di plancton[3].

Le conseguenze nell’equilibrio biologico dell’Oceano Atlantico sono a dir poco devastanti e potrebbero addirittura provocare una sovraemissione di raggi g a causa del sovraccarico di residui fluoroclorocarboniosi che verrà inevitabilmente a crearsi entro 48/72 h dallo scioglimento. L’invito è quindi a monitorare la situazione, utilizzando gli appositi software quantistici criptomolecolari, e a riportare i risultati delle analisi ogni mezz’ora.


[1] B. Sanders, J. Wayne, A. Schwarzenegger; Rutenium: a truly new way of studying our history; Ohio Wesleyan University, 2017

[2] Brillantemente analizzata da A. Cassano, G. Best, P. Gascoigne; The key role of Tricliniumbacter faecium in heterogeneous catalysis; Università della Calabria, 2006

[3] L. Hamilton, T. Stark, E. Clarke; Microbiological study of plancton nourishment; California Institute of Technology, 1998

Cioè

di Rosamarina Maggioni

ESCLUSIVO!!!!!!! Ecco gli ultimi scatti bollenti del vostro supereroe preferito! Jason Momoa, noto soprattutto per il ruolo di Aquaman ma anche per avere interpretato Khal Drogo in Game of Thrones, ci regala una serie di immagini mozzafiato in occasione della presentazione della sua nuova linea di intimo.

La location è di quelle esclusive: il celebre attore ha infatti scelto di farsi ritrarre sull’iceberg responsabile dell’affondamento del Titanic, al largo delle coste canadesi, e questa notizia ha fatto letteralmente impazzire le migliaia di fan, che non potevano sperare di avere di meglio. Cioè vi porta OGGI, in anteprima mondiale, quello che tutti voi stavate aspettando.

C’è anche un aneddoto curioso da raccontare: poco dopo la fine del set l’iceberg si è spezzato e sciolto, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutti i presenti. Fosse successo qualche minuto prima saremmo qui a raccontare una tragedia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...