Collage

di Paola Gea

La domenica di Pentecoste il Papa è apparso in San Pietro con un paio di baffi scuri e al microfono ha rivelato: «Dio è morto»

una donna presente alla cerimonia è svenuta e lo Spirito Santo è sceso in piazza con il Ponentino per rianimarla

migliaia di fedeli hanno dichiarato di essere stati sfiorati dalla brezza angelica

una reporter ha denunciato di essere stata sfiorata dalla mano di un gendarme vaticano

lo stesso giorno la giornalista è stata accusata di vilipendio sui social

l’ex presidente della Camera dei deputati ha twittato in merito alla vicenda che «certe donne sono solo capaci di lamentarsi invece di lavorare”»

NonUnaDiMeno ha commentato il tweet proclamando per il 15 agosto uno sciopero nazionale di tutte le lavoratrici

negli stessi giorni il Ministro degli Interni in visita al campo rom di via Salviati ha annunciato davanti alle telecamere «boia chi sfolla»

nel silenzio di giornalisti e spettatori dei telegiornali sono esplosi i festeggiamenti del campo accompagnati con musiche dallo spirito ruspante

il Ministro ha spiegato l’accaduto con un’indigestione dovuta alla merenda con pecorino inviato al Viminale da due anonimi pastori sardi il giorno prima

sono immediatamente partite le indagini per tentativo di avvelenamento

il Ministro ha parlato di «ferita al cuore» e la sera stessa ha dichiarato su La7 di avere accettato per addolcire il colpo ricevuto di diventare testimonial per la futura campagna pubblicitaria della Ferrero

su Rai3 lo scrittore e giornalista esperto di mafia ha dichiarato che «sinceramente preferisco salvare i rifugiati e i miei fratelli clandestini piuttosto che aiutare qualche terremotato italiano piagnucolone e viziato»

roghi e processioni che invocano la morte del giornalista soprannominato “L’anticristo” stanno infuocando il centro Italia in queste ore

alcuni parlamentari del Partito democratico a bordo della Ong indagata per favoreggiamento dell’immigrazione hanno invece invitato il giornalista a salpare con loro e festeggiare il neo-segretario con un banchetto in gommone

«ha nominato un rom per la gestione di 800 milioni di euro», finalmente «un segnale forte di apertura dalla sinistra»

nel frattempo, più a Nord alcuni nostalgici dell’Indipendentismo padano mentre il governo perde tempo con l’autonomia differenziata hanno deciso di fare terra bruciata nei territori immediatamente a sud del Po perché «la pacchia è finita per i terroni»

il Ministro del Lavoro ha alzato la tensione condannando il progetto secessionista e rivendicando le sue origini

nella stessa conferenza stampa si è espresso a favore della Flop tax, ha confuso le due “montagne di merda” No Tav e No Tap e ha parlato di un confine francese-adriatico

un insigne studioso dell’Accademia della Crusca lo ha difeso davanti a giornalisti confusi facendo appello a «licenza poetica e stream of consciousness»

ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è forse puramente casuale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...