Ella & John

di Rosamarina Maggioni

Una pellicola dolce e amara, delicata e potente; in una parola: travolgente. Ho visto questo film ormai un anno fa, un sabato sera passato con il mio ragazzo al cinema: usciti dalla sala eravamo entrambi emozionati. La storia è quella di Ella, una donna anziana con forti dolori e altri disturbi dovuti all’età, e di suo marito John, afflitto da perdite di memoria. I due sono destinati a vivere gli ultimi anni della loro vita sotto cure intensive e probabilmente rinchiusi in un centro ospedaliero. Nei primi minuti del film vediamo uno scorcio della loro vita quotidiana, fortemente limitata in tutto dai loro acciacchi, nonostante l’aiuto dei figli ormai quarantenni. Ed è per dire no a tutto questo, ad una vita che non è vita, che i due coniugi decidono di farsi un viaggetto, prendendo il loro vecchio camper sgangherato e guidando a tutto motore in direzione Key West, con meta la casa di Hemingway che John, ex professore di letteratura, aveva sempre voluto vedere. Nota bene: il tutto senza dire nulla ai figli che li cercano disperatamente.

Ed è in questa bizzarra vacanza che il mondo dell’anziana coppia si dispiega agli spettatori. Ci vengono mostrate vecchie foto di famiglia, si scoprono antichi tradimenti ma in ogni scena viene sottolineato la forza dell’amore che l’uno prova per l’altro, diventati ormai parte di una cosa sola. Un inno alla vita e alle sue mille sfaccettature che ci tocca così profondamente perché è esperienza di tutti i giorni: Ella e John potremmo essere noi fra sessanta anni, magari lo sono già i nostri nonni o i nostri genitori. Il tutto accompagnato da una colonna sonora di tutto rispetto: basta citare Janis Joplin con Me & Bobby McGee.

Questo film è riuscito a toccare un tema delicato come quello della vecchiaia, della malattia, dell’autosufficienza e del dolore umano andando dritto al cuore di ognuno, senza tanta retorica. Ha trattato temi scottanti e drammaticamente attuali che non vi cito per evitare spoiler clamorosi ma, credetemi, uscendo da quel cinema non avrete solo visto un film spassoso e toccante allo stesso tempo; avrete visto la vita, forse la vostra o forse no, ma vi farà riflettere sul suo senso, sul suo valore, sulla sua forza, sulla sua bellezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...