Intrattenere

di Scipio Tilgher

È un verbo composto dal prefisso latino intra ed il verbo tĕnēre che propriamente significa ‘tenere dentro, nel mezzo’.

Il primo derivato di questa base nelle lingue romanze, di cui abbiamo documentazione, è l’antico normanno entretenir nel Roman de Brut del chierico Robert Wace (circa 1110 – dopo il 1174?): in questo poema sulla storia della Gran Bretagna il termine ricorre con l’accezione del ‘sostenersi mutualmente’. Nei tre secoli successivi la parola deve aver subito un’evoluzione semantica tale da aver guadagnato il significato dell’italiano trattenere ‘far rimanere in una posizione’: questo almeno prima che producesse l’inglese entertain ‘keep someone in a certain frame of mind’, attestato dalla fine XV secolo, da cui proviene l’inglese odierno entertainment ‘divertimento’.

In Italia, la base latina ha dato due esiti autonomi: trattenere ed intrattenere. Il primo è attestato dalla seconda metà del XIV secolo nel Commento alla Commedia di Francesco da Buti (1324-1406), con un significato sostanzialmente affine a quello attuale. Il secondo, pur nascendo dalla medesima base, è invece andato incontro ad una particolare specializzazione semantica: la prima attestazione di questo termine è ne La Rappresentazione di Santa Uliva, dove l’anonimo autore prescrive a coloro che mettono in scena la pièce sacra che «Mentre che si dà ordine alla giostra, per intrattenere la scena» si faccia uscire «un uomo in vesta insino a’ piedi di tela rozza, con maschera comoda e barba o bianca o mischiata». Da quella prima attestazione il termine conosce ampia fortuna, sempre con l’accezione generale di «Far passare il tempo in modo gradevole, tenendo desta l’attenzione con discorsi, trovate, maniere brillanti, avvincenti, simpatiche», insieme al sostantivo derivato intrattenimento, le cui prime ricorrenze sono già in Francesco Berni (1497-1535).

Curiosa il rapporto che lega intrattenere con il sinonimo divertire < divĕrtere ‘volgere altrove’: i due termini, che sarebbero etimologicamente contrari, si accostano solo per tramite dell’uso particolare di divertire come ‘distogliere (dalle preoccupazioni)’, diffusosi solo a partire dal XVIII secolo.

Bibliografia

DELI 356, 616. GDLI VIII. 338, 339, IV. 863, 864. Rohlfs 1018. Trésor de la Langue Française, VII. 1252. TLIO s.v. trattenere.

Sitografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...