Abitare-con

di Giulio Bonandrini

La redazione di Altro è un po’ come una casa. A qualcuno piace arrivarci il prima possibile, prendersi cura degli altri e far trovare tutto pronto. Altri arrivano in ritardo, un po’ trafelati e siedono all’ombra, per smettere di sudare. Altri invece avvertono all’ultimo di non esserci.

“Ciao a tutti” è la frase che annuncia un nuovo arrivo. Non sempre ci sono tutti, un po’ come una mattina in una piccola pensione. C’è chi si agita e chi rimane in un angolo nell’attesa che un articolo cada da cielo. Di sicuro ci stiamo abituando a vederci, piano piano, ogni sabato alle due e mezza. Una breve convivenza di due ore in cui si rispecchia un mondo. O meglio, più mondi, perché se abitare è sempre un abitare da qualche parte, abitare è anche sempre abitare-con. Da soli non si abita, si sta.

E c’è un motivo se persone tanto diverse come quelle di questa redazione si trovano e lavorano assieme: per permettervi, una volta al mese, ovunque siate, di abitare-con qualcuno: noi. Sperando di non essere quel coinquilino che non si lava e che lascia tutte le cose in giro, ma piuttosto di essere quello che vi informa, vi mostra il suo punto di vista; di essere il papà con cui si litiga perché “ma dai, ma come fai a pensarla ancora così?”; la nonna di cui si ascoltano le storie e il vecchio amico di vostro nonno, che quando arrivava a casa una sorpresa per te l’aveva sempre.

Insomma, speriamo di essere il motivo per cui, un’ora al mese, leggendoci, state bene dove state.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...